sfondo_news_NOpict

Stangata per il giovane talento della Primavera Milan Cosimo La Ferrara, promettente centrocampista che, durante lo scorso campionato con la selezione Allievi Nazionali, aveva insultato con epiteti razzisti il coetaneo Opoku dell’Inter, durante un derby stravinto per 5-0. All’epoca dei fatti era già arrivata la punizione ‘interna’ di mister Brocchi, che lo aveva prima sostituito poi escluso dalle ultime gare stagionali per aver provocato gli avversari.

 

Con qualche mese di ritardo arriva la squalifica del giudice sportivo: cinque giornate di stop per La Ferrara, ed il Milan non farà ricorso definendo appropriata la pena per il 17enne talento, sul quale il club crede molto visto il recente primo contratto propostogli. Come riferito dalla Gazzetta dello sport, l’agente Enzo Raiola non ci sta: “Cosimo non è razzista, il suo idolo è Balotelli. Poi ricordo che già la società lo ha punito lo scorso anno, tutto ciò mi sembra eccessivo“.

 

Redazione MilanLive.it