Essien e Inzaghi (Getty Images)
Essien e Inzaghi (Getty Images)

Filippo Inzaghi ieri in conferenza stampa ha chiarito ogni dubbio riguardo il centrocampo che oggi sfiderà il Sassuolo nel match del giorno della Befana. Il tecnico del Milan, interpellato dai cronisti riguardo un possibile utilizzo di Riccardo Montolivo in cabina di regia davanti alla difesa ha risposto in maniera quasi infastidita: “Se non c’è De Jong lì dietro può giocare Essien che ha sempre fatto bene”.

 

Lo riporta la Gazzetta dello Sport di oggi, che apre la sua edizione odierna con un confronto tra il centrocampo che dunque Inzaghi ha in mente, con un mediano difensivo nel mezzo e Montolivo ad agire da mezzala di costruzione, e quello di Massiliano Allegri nel 2010-2011, anno in cui trionfò in campionato sulla panchina rossonera: il tecnico toscano preferì decentrare Pirlo come intermedio e piazzare Van Bommel al centro del campo come metronomo, soluzione che durò poco per via dei malumori del regista attualmente alla Juventus.

 

Nel Milan attuale la situazione è diversa: Montolivo è ormai abituato a giocare da mezzala, lo ha fatto a Firenze e in Nazionale, inoltre nelle ultime apparizioni da titolare come centrale di centrocampo Essien ha sempre fatto molto bene, convincendo lo stesso Inzaghi a puntare su di lui come vice-De Jong. La mediana rossonera per oggi è completa.

 

Redazione MilanLive.it