Filippo Inzaghi (Getty Images)
Filippo Inzaghi (Getty Images)

Il Milan e le occasioni mancate per l’Europa che conta; potrebbe essere questo il titolo del girone di andata della squadra di Filippo Inzaghi, che in almeno 3-4 occasioni ha sbandato nei momenti decisivi, quando la classifica e gli scontri diretti potevano sorriderle con un balzo nelle zone che contano. E’ successo contro la Fiorentina, dove uno scialbo 1-1 privò i rossoneri del terzo posto momentaneo. E’ successo in queste due gare di gennaio, dove almeno 4 punti conquistati su 6 avrebbero lanciato i rossoneri in alto alla caccia dei primi posti.

 

Come riporta il Corriere dello Sport, anche lo stesso Inzaghi è stufo di sentire parlare del terzo posto Champions come cruccio della sua stagione: Non dobbiamo parlarne più, pensiamo solo a migliorare e a commettere meno errori” – ha ammesso candidamente il giovane tecnico, sostenendo di aver ascoltato troppi pronostici ottimistici piuttosto che vedere i fatti sul campo. Una maledizione, quella dell’ipotetico e al momento irraggiungibile terzo posto, che si sta consumando con un andamento altalenante del Milan, in bilico tra partite illusorie e prestazioni decisamente deludenti, come quelle contro Sassuolo e Torino.

 

Redazione MilanLive.it