Damiani: “Milan, servono soldi per fare grandi squadre”

Mattia Destro (getty images)
Mattia Destro (getty images)

Anche quest’anno il Milan ha deluso e, molto probabilmente, nemmeno nella prossima stagione i rossoneri saranno presenti in Europa. I tifosi sono stufi e delusi. L’operato della società è sotto accusa. Ospite di Sportitalia, l’agente Fifa Oscar Damiani, ha analizzato la situazione del Milan: “Mi auguro che rimanga la famiglia Berlusconi perché ha dato molto e può dare ancora tanto per il futuro. Serviranno investimenti mirati su un programma di due o tre anni, puntare non più sui parametri zero ma su italiani e giovani, sperando di tornare competitivi. Se ci fossero investitori capaci di acquistare il 30% del club e portare 2-300 mln, servirebbe a fare degli acquisti importanti. Con poche risorse è difficile fare una squadra competitiva”.

 

La politica dei parametro zero, effettivamente, è fallita. E il presidente Silvio Berlusconi è quindi arrivato ad un bivio: o cambia strategia e torna a mettere mani al portafoglio, oppure deve vendere. Il Milan e i suoi tifosi non meritano altri anni così.

 

Redazione MilanLive.it