Paolo Berlusconi (Getty Images)
Paolo Berlusconi (Getty Images)

Paolo Berlusconi, membro del Consiglio di Amministrazione del Milan e fratello del presidente Silvio Berlusconi, è stato intervistato dal quotidiano Il Giorno per commentare la possibile cessione del club rossonero: “In 29 anni abbiamo portato il Club in vetta al mondo. Con l’avvento dei magnati del petrolio, che ha radicalmente mutato le regole del mercato, ora c’è necessità di prenderne atto. Per continuare quella ‘meravigliosa avventura chiamata Milan’ (come a noi piace definirla) bisogna investire diverse centinaia di milioni. E oggi, stante la crisi economica del nostro Paese, mi parrebbe addirittura immorale. Più saggio individuare un gruppo con grandi capacità economiche per far tornare il Milan ai livelli del passato, continuando magari a far parte della compagine azionaria”.

 

Arrivano dunque conferme sulla vendita del Milan da parte di Fininvest, ma rimane l’auspicio di Paolo Berlusconi di poter restare comunque con delle quote all’interno del club. L’importante è che il controllo sia preso da chi abbia voglia di investire per rinforzare la squadra e renderla competitiva.

 

Redazione MilanLive.it