Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

Silvio Berlusconi qualche giorno fa ha regalato uno dei suoi ormai noti colpi di scena. Ha infatti deciso di cambiare idea in merito alla cessione delle quote azionarie del Milan. In un primo momento sembrava disponibile a cedere la maggioranza, ma poi ha effettuato un dietrofront preferendo continuare a controllare il club. Se ci saranno ingressi in società, sarà solo per affiancarlo e non per guidarla direttamente. Il cambio di idea del Cavaliere sarebbe stato dettato dalla volontà di non andarsene ‘da perdente’ con una squadra in crisi e tifosi arrabbiati.

 

Il piano di Berlusconi è quello di investire circa 100 milioni di euro nel calciomercato grazie al supporto economico dei nuovi soci. Un rafforzamento importante della squadra, attualmente non in grado di lottare neppure per un piazzamento in Europa League. Bee Taechaubol, soggetto ormai in pole position per l’acquisto delle quote di minoranza del Milan, ha già espresso la volontà di far tornare i rossoneri ad alti livelli.

 

A Milano potrebbero sbarcare nomi importanti e c’è chi sembra interessato al futuro progetto milanista. Si tratta di Zlatan Ibrahimovic, il quale si sarebbe già proposto di tornare. Al Milan si trovò bene e non voleva andarsene, ma Berlusconi decise che per risistemare i conti era necessario sacrificare sia lui che Thiago Silva vendendoli al Paris Saint Germain. L’ostacolo all’operazione sarebbe lo stipendio del 32enne attaccante svedese, che guadagna circa 15 milioni netti all’anno.

 

Redazione MilanLive.it