Carlo Ancelotti (Getty Images)
Carlo Ancelotti (Getty Images)

Parallelamente alla cessione societaria, un’altra questione continua a tenere banco in casa Milan: chi si siederà sulla panchina rossonera la prossima stagione. I nomi dei papabili sostituti di Filippo Inzaghi sono ormai tanti e il giochino del “toto-allenatore” ha continuamente modificato le percentuali di ciascun pretendente al ruolo, ma la verità è che il club di via Aldo Rossi attende di conoscere il proprio futuro prima di ponderare una scelta precisa. Nonostante tutto, però, un identikit in particolare stuzzicherebbe e non poco le fantasie della dirigenza rossonera: stiamo parlando di Carlo Ancelotti.

 

L’attuale tecnico del Real Madrid è infatti il sogno proibito di tutto l’ambiente Milan, che punta a una figura di primo piano per tornare ad essere grande. Il ritorno di Carletto sembra difficile, ma non impossibile ed il giornalista di Sky Sport Mario Sconcerti ha ribadito quali sono, secondo lui, le reali intenzioni della dirigenza rossonera sulla tematica allenatore. “Credo che il Milan stia cercando davvero un grosso allenatore, non Spalletti e nemmeno Emery – ha dichiarato durante la trasmissione Terzo Tempoalla fine per me cercheranno di riprendere Ancelotti, soprattutto se il Milan facesse un programma di rilancio adatto al carisma e alle qualità di Carlo, l’allenatore più grammaticalmente corretto alla causa milanista“.

 

Andrea Panzeri – Redazione MilanLive.it