Barbara e Silvio Berlusconi (getty images)
Barbara e Silvio Berlusconi (getty images)

Sono in molti ad attendere novità in merito al futuro societario del Milan. La cessione della maggioranza delle quote azionarie viene vista come l’unica soluzione per poter rivedere il club rossonero competitivo per vincere trofei. Nel calcio di oggi bisogna investire, non per forza cifre faraoniche, ma il necessario per costruire delle buone squadre che possano lottare sia in Italia che in Europa. Investimenti e programmazione sono fondamentali, ma nella società rossonera da tanti anni queste parole sono sconosciute.

 

La Gazzetta dello Sport spiega che sul piatto attualmente ci sono due offerte: quella di Bee Taechaubol da 500 milioni di euro per il 60% delle quote e quella della cordata cinese da 580 milioni per il 51%. La seconda è la preferita da Silvio Berlusconi, che ha anche un filo diretto con il Governo di Pechino che la appoggia. Gli interlocutori sono in attesa di una risposta da parte del Cavaliere, che dovrebbe esprimersi nei primi giorni di giugno. Ma c’è anche una remota possibilità che l’attuale patron milanista decida di non vendere e di attuare il progetto di creare una squadra tutta italiana così come ha spiegato più volte. Da segnalare comunque che nella giornata di ieri Richard Lee è stato visto a Milano.

 

Redazione MilanLive.it