Mattia Destro (Getty Images)
Mattia Destro (Getty Images)

Il futuro di Mattia Destro è ancora incerto. Più volte si è parlato del fatto che il Milan non volesse riscattarlo dalla Roma in virtù di un prezzo (16 milioni di euro) troppo alto se comparato al suo rendimento sul campo e ai gol segnati (solo 3 finora). Il centravanti ascolano, però, rimane un buon giocatore e probabilmente è stato solamente travolto dalla negativa stagione della squadra, che non poteva risollevare lui da solo soprattutto considerando che i compagni gli hanno dato poche occasioni per segnare.

 

E’ stato detto che Adriano Galliani avrebbe potuto tentare di abbassare le richieste giallorosse per il cartellino dell’attaccante oppure chiedere il rinnovo del prestito per un altro anno, ma secondo quanto riporta il quotidiano Il Tempo nell’incontro avvenuto tra l’agente Claudio Vigorelli e il direttore sportivo Walter Sabatini sarebbe emersa la volontà di Destro di non rimanere un altro al Milan con la formula del prestito. Il calciatore preferisce un trasferimento definitivo e si sta cercando di capire quali possano essere le alternative. Finora si sono fatte avanti Fiorentina e Sampdoria, società che cercano una prima punta in vista della prossima stagione dato che faranno partire Mario Gomez e Stefano Okaka.

 

Redazione MilanLive.it