Spunta il Milan 2, tra esuberi e riserve eccellenti – FOTO

Menez, Honda e El Shaarawy (Getty IMages)
Menez, Honda e El Shaarawy (Getty IMages)

C’è un Milan parallelo, una squadra numero due a Milanello, composta da giocatori importanti, che però nei prossimi mesi saranno considerati o esuberi scomodi o riserve di lusso. Con il tentativo quasi disperato di convincere Sinisa Mihajlovic a puntare su di loro. Il tecnico serbo ha già in mente il suo Milan base, con il modulo a rombo e con i nuovi arrivati subito in prima linea, ma non è da sottovalutare il resto della rosa.

 

Il Corriere dello Sport propone una formazione fatta di calciatori dal futuro incerto, possibili partenti e non solo; a cominciare dal portiere Michael Agazzi, dato in partenza ma per ora ancora fermo al palo. Il Bologna l’aveva richiesto ma si è defilato. La difesa è di tutto rispetto, ma tra gli ormai ‘fantasmi’ Zaccardo e Albertazzi e gli scontenti Zapata e Alex bisognerà smembrare il reparto, in attesa di offerte per questi calciatori. L’unico partente sicuro potrebbe essere il brasiliano, che tornerebbe volentieri in patria.

 

A centrocampo rischia di non trovare spazio Andrea Poli, che dovrebbe comunque restare, così come il giapponese Honda, il quale sogna un’esperienza in Premier League se dovesse lasciare Milanello. Antonio Nocerino potrebbe addirittura svincolarsi a parametro zero. Infine gli attaccanti: El Shaarawy dovrà reinventarsi in un nuovo ruolo se vuole avere spazio, Alessio Cerci non convince e potrebbe finire svenduto sul mercato. E il ‘caso’ Jeremy Menez, bomber dell’ultimo Milan di Inzaghi ma non considerato un titolare per il futuro. Con una sua cessione il Milan otterrebbe un’ottima plusvalenza.

La formazione del Milan 2 (corsport)
La formazione del Milan 2 (corsport)

 

Redazione MilanLive.it