Silvio Berlusconi e Mister Bee Taechaubol (foto dal web)
Silvio Berlusconi e Mister Bee Taechaubol (foto dal web)

La cessione del 48% delle quote del Milan agli asiatici è un passo storico per la società rossonera così come per tutto il calcio italiano. Segno evidente che ormai gli imprenditori capaci di investire somme così alte vengono dall’estero e Silvio Berlusconi ha deciso di aprire le porte a investitori asiatici, capitanati dall’ormai noto Mr. Bee Taechaubol.

 

Come riportato dall’Ansa, il leader della Lega Nord e tifoso milanista, Matteo Salvini, ha detto la sua proprio sull’inserimento di Bee Taechaubol in società durante un’intervista a Radio Cusano Campus: “Pur di tornare a vincere può arrivare un thailandese, un portoghese, un finlandese, basta che ci mette i soldi. Gli stranieri con i soldi sono ben accetti, a patto che non siano come Sulley Muntari“, chiaro riferimento anche alla polemica che era partita dopo Milan-Verona dello scorso campionato e un tweet sarcastico di Salvini proprio contro il ghanese.

 

Redazione MilanLive.it