Sinisa Mihajlovic (getty images)
Sinisa Mihajlovic (getty images)

Dopo un lungo e complicato corteggiamento, Alessio Romagnoli è diventato un giocatore del Milan. La società è riuscita finalmente ad accontentare Sinisa Mihajlovic che tanto aveva richiesto il classe 1995. Un’operazione onerosa, per un giocatore dalle doti indiscutibili ma che dovrà dimostrare tutto il suo valore in un top-club come quello rossonero. La felicità del tecnico serbo per la buona riuscita dell’affare, però, sembra essere già scemata. Secondo quanto riportato da Calciomercato.it, infatti, Mihajlovic non crede che l’arrivo del suo pupillo lo scorso anno alla Sampdoria possa risolvere tutti i problemi difensivi del Milan. L’allenatore ha trovato al suo approdo a Milanello un reparto arretrato disastrato, inadeguato sia tatticamente che tecnicamente per permettere alla squadra di competere per lo scudetto o l’accesso in Champions League.

 

A preoccupare sarebbe soprattutto l’altro centrale da affiancare a Romagnoli. Con una batteria di terzini formata da Ignazio Abate, Luca Antonelli, Mattia De Sciglio e la sorpresa Davide Calabria, infatti, le fasce sembrano essere coperte, ma lì nel mezzo si avrebbe difficoltà a scegliere un titolare da schierare insieme all’ex Roma. I nomi in lizza per il posto sono quelli di Alex, Cristian Zapata, Gabriel Paletta, Philippe Mexes e Rodrigo Ely. Mihajlovic, però, sembra aver notato gravi carenze e lacune in ognuno di loro e, se il campionato dovesse cominciare domani, gli unici ad avere qualche chance di scendere in campo sarebbero gli ultimi due citati. Se il francese, infatti, si è reso protagonista di un’ottima prestazione contro l’Inter nel derby di Cina (condita da un euro-gol), solamente il classe 1993 al rientro in rossonero dall’Avellino sembra non essere dispiaciuto al tecnico. L’italo-brasiliano è stato quello che ha impressionato di più, ma è improbabile che venga proposta una coppia titolare di giovani con lui e Romagnoli.

 

Dopo i 25 milioni di euro investiti meno di 48 ore fa, pare molto difficile che Adriano Galliani si muova nuovamente per un difensore, ma Mihajlovic potrebbe far presente alla società un’ultima richiesta per puntellare il reparto, soprattutto se ci dovesse essere più di un movimento in uscita.

 

Andrea Panzeri – Redazione MilanLive.it