Roberto Soriano (Getty Images)
Roberto Soriano (Getty Images)

Dopo l’arrivo di Alessio Romagnoli, il Milan dovrà sistemare ancora centrocampo e attacco. Il tecnico Sinisa Mihajlovic gradirebbe ancora due rinforzi e la società, considerate molto positive queste prime settimane di lavoro del serbo, lo vuole accontentare. Gli obiettivi principali sarebbero Zlatan Ibrahimovic per l’attacco e Axel Witsel per il centrocampo. Se per il bomber svedese si continua a lavorare a fari spenti, per il centrocampista belga la situazione è alquanto complicata. Lo Zenit chiede 35 milioni di euro. Per questo il Milan, stando a quanto riportato da Premium Sport, starebbe rivolgendo ora le proprie attenzioni su un altro giocatore che, come Romagnoli, è cresciuto con Mihajlovic lavorando con lui alla Sampdoria.

Si tratta di Roberto Soriano, interno di centrocampo cresciuto nel settore giovanile del Bayern Monaco che negli ultimi mesi è migliorato tantissimo. Il club blucerchiato, che non naviga esattamente nell’oro, avrebbe anche già fissato il prezzo del centrocampista italo-tedesco. Per privarsi del 24enne nativo di Darmstadt, in Germania, Massimo Ferrero vorrebbe 15 milioni di euro. Poco meno della metà di quanto chiede lo Zenit per Witsel quindi. Il Milan, strategicamente, ad oggi sembra disponibile a sborsarne al massimo 9. L’obiettivo è quello di chiudere a metà strada, cioè a 12.

Attenzione a Napoli e Juventus comunque, entrambe interessate al calciatore. In particolare sono i bianconeri ad essere piombati su Soriano e potrebbero chiudere l’affare nei prossimi giorni se decidessero di accelerare.

Redazione MilanLive.it