Carlos Bacca in gol (getty images)
Carlos Bacca in gol (getty images)

Carlos Bacca e Luiz Adriano; il Milan dovrà ringraziare per le prossime due settimane che anticipano l’impegno del derby contro l’Inter i suoi due centravanti, i colpi di mercato migliori della sua estate. Se non fosse stato per i guizzi dei due sudamericani avrebbe preso al massimo un punto dalla gara contro l’Empoli, squadra bella ed in salute come lo era con Maurizio Sarri lo scorso anno e continua a mostrare progressi anche con Marco Giampaolo.

 

Non migliora dal punto di vista del gioco invece il Milan di Sinisa Mihajlovic, titubante e spento, abile solo a sfruttare la rapidità di Bacca ma mai a manovrare con qualità. Il centrocampo ha sofferto la costruzione degli ospiti, molto più preparati dal punto di vista tattico e puniti dagli episodi. Come scrive la Gazzetta dello Sport, è proprio la linea mediana il vero problema rossonero, un reparto formato da tre calciatori incapaci in fase di impostazione ed un ’10’ arrangiato dietro alle punte.

 

Il gol di Bacca ad inizio match aveva illuso il pubblico di San Siro di poter assistere ad una bella vittoria, larga e spettacolare sotto i colpi dei nuovi arrivati. Ma l’Empoli ha colpito dove il Milan è fragile, facendo girare il pallone a mille e sfondando le retrovie. Il pari di Riccardo Saponara è effetto sistematico, con i rossoneri colpiti così tanto da rischiare persino di subire il secondo gol per questioni di centimetri. Nella ripresa la musica non è cambiata, anzi si è visto un Milan ancor più spaventato, che neanche l’ingresso di Juraj Kucka ha potuto smuovere. Ma è spuntata la testa di Luiz Adriano a regalare i tre punti meno meritati da tanto tempo a questa parte.

 

Redazione MilanLive.it