Trofeo Berlusconi, un derbyno: basta l’Inter bis, Milan da sbadigli

Mattia De Sciglio Rey Manaj
Mattia De Sciglio e Rey Manaj (Getty Images)

La Gazzetta dello Sport oggi analizza il derby Milan-Inter giocato ieri a San Siro nell’ambito del Trofeo Luigi Berlusconi. Un derbyno, considerando il fatto che anni fa queste due squadre giocavano nell’Europa che conta e che invece nel giorno in cui scendeva in campo la Champions League loro si contendevano invece un trofeo amichevole. La Milano del calcio è in caduta da qualche anno e questa stracittadina dice molto.

 

Sinisa Mihajlovic si aspettava una crescita nel gioco e anche fisica da parte di alcuni giocatori, inoltre avrebbe voluto vincere per rasserenare un po’ l’ambiente. Roberto Mancini, invece, aveva lasciato tutti i titolari a casa e intendeva valutare la forma delle sue riserve oltre a concedere una vetrina importante a diversi ragazzi della Primavera. Per i rossoneri era un match di prestigio, mentre per i nerazzurri un allenamento. La vittoria dell’Inter è una botta morale per il Milan, bisognoso di ritrovare fiducia e che invece finisce per farsi del male da solo come nell’occasione del gol al 12′ di Geoffrey Kondogbia, che sfrutta un’indecisione veramente clamorosa di Philippe Mexes e Luca Antonelli. Scena da calcio amatoriale.

 

Nonostante mancasse molto al termine della partita, la compagine milanista non è riuscita a trovare la rete del pareggio neppure quando Mancini ha messo in campo uno schieramento composto interamente da Primavera. Delle occasioni sono state create, ma quasi mai frutto di una manovra corale. Il gioco è ancora farraginoso, la palla arriva troppo lentamente in avanti e c’è molta confusione in campo. I tifosi a San Siro fischiano e tali fischi sono meritati, è un Milan senz’anima oltre che senza gioco. I calciatori in campo sembrano spaesati, a differenza di quelli dell’Inter. Nel finale c’è stato un forcing, ma Juan Pablo Carrizo e Tommaso Berni hanno protetto bene la porta. Negativa la prestazione rossonera, sottolineata anche dagli sbadigli di Silvio Berlusconi in tribuna. Il presidente nel post-gara si è mostrato visibilmente deluso. Domenica contro il Sassuolo urge tornare a vincere.

 

Redazione MilanLive.it