Ex Milan, Flamini: “Credo nella risalita dei rossoneri, serve pazienza”

Mathieu Flamini
Mathieu Flamini (Getty Images)

Nato a Marsiglia nel marzo 1984, ha giocato nel Milan dal 2008 al 2013 collezionando 122 partite tra campionato e coppe, siglato 8 gol e vinto 1 scudetto e 1 Supercoppa Italiana: stiamo parlando di Mathieu Flamini. Centrocampista tuttofare, da un paio di anni è tornato all’Arsenal.

Quest’oggi il francese ha rilasciato un’intervista al ‘Corriere del Mezzogiorno’ nella quale si è soffermato sul rendimento del Napoli e ha parlato anche della sua ex squadra rossonera. In merito alla stagione degli azzurri di mister Sarri, ha riferito: “Sarri è un signore che ha compreso come far giocare la sua squadra e soprattutto farla rendere. Oggi il Napoli può lottare certamente per lo Scudetto. Higuain? Ho giocato diverse volte contro di lui ed è sicuramente tra i primi tre centravanti al mondo. Non è un caso che è il capocannoniere in Italia. Il fatto che il Napoli sia riuscito a confermarlo è un segnale di salute per il club che evidentemente ha voluto puntare in alto”.

 

Tra i pochi gol siglati con la maglia del Milan, ce n’è anche uno al Napoli. Questo il breve racconto di Flamini: “Era aprile di tre anni fa. Recuperai un pallone sulla trequarti e con il mancino riuscì a battere De Sanctis. Poi segnò Pandev e finì 1-1”.

Infine un pensiero anche sul Milan e sul momento non di grande entusiasmo che sta attraversando: “Oggi il Napoli e più quotato ma occhio al mio Milan. Verrà su, basta avere pazienza. Io ci credo”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it