Adriano Galliani
Adriano Galliani (Getty Images)

Sarà la delusione del momento, sarà lo sconforto per non riuscire ad aver totalizzato neanche un punticino nei precedenti giocati allo Stadium dal 2011 in poi. Adriano Galliani fa parlare di se’ dopo il match Juventus-Milan, vinto dai bianconeri con merito, per aver lasciato la tribuna autorità scuro in volto, più del solito, senza neanche rilasciare una dichiarazione  minima, senza provare come di consueto ad elogiare l’impegno dei suoi.

 

Tuttosport di oggi parla di un amministratore delegato profondamente deluso per non aver visto un Milan a livello delle grandi squadre, sceso in campo sulla carta con modalità offensive, ma nel concreto con l’atteggiamento di una provinciale, rinunciatario e pronto a colpire solo sugli errori degli avversari. Troppo poco, ecco perché si è quasi certi che pure Silvio Berlusconi dalla sua villa di Arcore non avrà preso benissimo la sconfitta e la prestazione juventina.

 

Intanto Sinisa Mihajlovic non sembra in bilico, ma un altro indizio di insoddisfazione generale lo porta il fatto che abbia bocciato il mercato estivo, schierando solo Romagnoli, Kucka e Bacca tra i nuovi acquisti, rinunciando ancora a Luiz Adriano e provando a rimettere in sesto quei calciatori che fino a poco tempo fa sembravano esuberi o riserve, come Alex (insufficiente ieri sera), Cerci o lo stesso Niang che ha bisogno di tempo per ritornare al top.

 

Redazione MilanLive.it