milan inter bari
Il Milan esulta a Bari (getty images)

Milan-Inter 3-2. No, non è il risultato del derby giocato ieri sera in quel di Bari, bensì lo score finora ottenuto dalle due milanesi nei cinque confronti, tra amichevoli e campionato, dall’inizio della scorsa estate. E’ ormai una sorta di appuntamento fisso il derby della Madonnina, giocato in qualsiasi circostanza e ad ogni latitudine possibile. Stavolta vincono i rossoneri, che trionfano anche nell’intero triangolare organizzato con il Bari padrone di casa.

 

Come scrive la Gazzetta dello Sport, le prestazioni da 45 minuti di ieri sera hanno fornito pochissimi spunti realistici. C’è chi si aspettava l’utilizzo di Luiz Adriano o M’Baye Niang per mettere minuti nelle gambe, invece sono entrambi rimasti a Milanello. Chi sperava di rivedere Keisuke Honda, convocato ma bloccato da un problema muscolare. La bella figura in casa rossonera l’hanno fatta i giovani ed alcuni degli esuberi, come Andrea Poli autore del gol decisivo contro la ‘sua’ Inter.

 

Due mini-vittorie incoraggianti per Sinisa Mihajlovic, prima contro il Bari di Davide Nicola, imbottito anch’egli di riserve, grazie ad un’autorete di Tonucci su splendido inserimento di Davide Calabria, anche lui tra i più apprezzabili. Poi c’ha pensato l’Inter dei giovanissimi di Roberto Mancini a liquidare per 2-0 i padroni di casa. Il derby come detto stavolta ha dato ragione al Milan, schierato con un 4-3-3 lineare, che ha scoperto la capacità di palleggiare quasi perfetta del baby Manuel Locatelli e qualche segnale discreto dalle seconde linee. Nulla di più nella serata pugliese.

 

Redazione MilanLive.it