Riccardo Montolivo
Riccardo Montolivo (Getty Images)

Riccardo Montolivo è stato tra gli ospiti della festa messa su per omaggiare il settore giovanile del Milan. Lui non proviene dal vivaio rossonero, ma è comunque il capitano della prima squadra da alcuni anni. In merito al fatto di indossare quella prestigiosa fascia al braccio si è così espresso nell’occasione ai microfoni dei giornalisti presenti: “La prima volta che ho fatto il capitano del Milan non me l’aspettavo – si legge sul sito ufficiale acmilan.com -. Fu un’emozione incredibile, so cosa rappresenta questa fascia che indosso con grande orgoglio e responsabilità. Spero di non far rimpiangere chi l’ha indossata prima di me“.

Successivamente Montolivo è passato a parlare del suo momento peggiore in carriera finora: “L’infortunio prima dei Mondiali è stato il momento più brutto della mia carriera, potevo vivere un Mondiale da protagonista. Devo ringraziare la società con il Presidente Berlusconi e il dottor Galliani che mi sono stati vicini da subito, dalla sera dell’infortunio“.

Infine il capitano del Milan ha svelato una curiosità inerente al suo numero di maglia, il 18: “L’ho sempre avuto da quando ho iniziato a giocare a calcio. È il giorno in cui sono nato. Poi lo indossava Roberto Baggio qui al Milan, per me è un idolo ed è un numero che non cambierò“.

 

Redazione MilanLive.it