Alessio Romagnoli (getty images)
Alessio Romagnoli (© Getty images)

Il primo è stato Rodrigo Ely, che in estate avrebbe dovuto far parte di un tandem difensivo giovane e spensierato. Poi Cristian Zapata, titolarissimo della Nazionale colombiana ma non così continuo con la maglia rossonera. Quindi Alex, 33enne spesso frenato dagli infortuni. A tratti persino il redivivo Philippe Mexes, che a parte l’exploit contro la Lazio con tanto di gol realizzato non si è mai più visto dalle parti della formazione titolare.

Questi tutti i partner provati da Sinisa Mihajlovic con Alessio Romagnoli, leader difensivo del Milan, un intoccabile della formazione titolare attuale. Il centrale nativo di Anzio, costato 25 milioni di euro, è un fedelissimo del tecnico serbo fin dai tempi della Sampdoria ed è tra coloro che, nell’ancora disastrato reparto difensivo rossonero, si salva più spesso. Secondo l’edizione di QS Romagnoli ha però bisogno di avere accanto una ‘spalla’ fissa, matura e di personalità, un suo emulo con caratteristiche leggermente diverse e compatibili.

Il quotidiano fa i nomi di alcuni possibili innesti futuri, da Joel Matip in scadenza con lo Schalke 04 al giovane Vinko Soldo, stella 17enne della Dinamo Zagabria. Ma il partner ideale di Romagnoli resta Daniele Rugani, con cui condivide la difesa della Nazionale Under 21. Il classe ’94 è di proprietà Juventus e appare quasi impossibile che si muova in direzione Milanello.

 

Redazione MilanLive.it