Adriano Galliani (©Getty Images)
Adriano Galliani (©Getty Images)

Il Milan rialza la testa e chiude con un risultato positivo un’annata, quella del 2015, fondamentalmente da dimenticare, tra cambi di allenatori, flop sul mercato e mancata qualificazione in Europa. Pochi i punti da conservare, ma ciò nonostante dalle parti di Milanello si respira un’aria sollevata e persino ottimista. Come riporta il Corriere dello Sport, Adriano Galliani è portavoce di un club che è sempre più convinto di poter rilanciarsi.

L’amministratore delegato ha parlato ieri di un Milan che, per la composizione della rosa e per i valori mostrati finora, meriterebbe un piazzamento migliore: “Continuo a ritenere che questa squadra valga più del sesto posto attuale. Obiettivo terzo posto? Non facciamo previsioni che portano male. Dovevamo avere qualche punto in più, ad esempio se ci fischiano quel rigore contro il Verona… Ad ogni modo per ora ci teniamo i 28 punti“.

Il pensiero di Galliani è lo stesso di Silvio Berlusconi, che appare spesso sarcastico e poco felice dell’andamento della sua squadra proprio essendo consapevole del valore di base della rosa. Tali dichiarazioni dovranno spronare Sinisa Mihajlovic ed i suoi a dare il meglio in vista della lotta all‘Europa che conta. Il 9 gennaio c’è la sfida contro la Roma, squadra al quinto posto in classifica: un risultato positivo all’Olimpico potrebbe davvero rilanciare i rossoneri nelle cosiddette zone alte dopo tanto anonimato.

 

Redazione MilanLive.it