Antonio Candreva
Antonio Candreva (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Per fare una squadra ancora più forte e italiana il Milan ha messo nel proprio mirino giocatori come Roberto Soriano della Sampdoria e Antonio Candreva della Lazio. Il primo è un centrocampista che sa giocare sia da trequartista che più indietro, il secondo è un esterno destro. Entrambi i profili servirebbero a Sinisa Mihajlovic, bisognoso di vedere il suo centrocampo decisamente migliorato al termine della sessione invernale del calciomercato visto che quello è il reparto con maggiori difficoltà. Il ritorno di Kevin-Prince Boateng, già deciso e annunciato da Adriano Galliani, non può assolutamente bastare.

Calciomercato Milan, i prezzi di Soriano e Candreva

Soriano era un obiettivo rossonero già per la campagna acquisti della scorsa estate, ma la trattativa con Massimo Ferrero naufragò perché ci non ci fu accordo sul prezzo del giocatore. L’ex Bayern Monaco sarebbe andato in scadenza di contratto a giugno 2016 e Galliani ha provato ad approfittarne per abbassare la valutazione e trovare un’intesa con la Sampdoria. Ma l’affare non si è concluso e successivamente il giocatore, dopo aver fatto naufragare i negoziati col Napoli, ha firmato il rinnovo. La nuova clausola è fissata a 15 milioni e i blucerchiati la vogliono riscuotere per intero. Lo riporta il quotidiano Il Secolo XIX.

Per quanto riguarda Candeva, c’è da battere la concorrenza di Inter e Barcellona, ma soprattutto andrebbe convinto Claudio Lotito a rivedere la propria richiesta. Il Messaggero scrive oggi che la Lazio valuta il proprio esterno destro la bellezza di 35 milioni, una cifra che il Milan non spenderà mai. Nonostante il 28enne piaccia, è impensabile che Silvio Berlusconi vada ad investire una simile cifra. Le ultime indiscrezioni ci descrivono il presidente come poco propenso a spendere nel calciomercato di gennaio. Quindi Galliani si ritroverà a doversela cavare con i soldi ricavati da eventuali cessioni, chiedendo magari dei prestiti e approfittando di qualche occasione.

 

Redazione MilanLive.it