Huawei
Logos Huawei (©Getty Images)

Oggi a Shenzhen (Cina) Fininvest incontrerà Bee Taechaubol, il quale presenterà i partner coinvolti nella cordata che intende rilevare il 48% delle quote azionarie del Milan. Il Corriere della Sera spiega che ieri c’è stato un primo contatto a cena, ma oggi sarà una giornata più importante per discutere di affari veri e propri.

Mr Bee è sostenuto dalla banca cinese Citic Securities, che svolge un ruolo da advisor, e ha pronte più opzioni alternative tra loro. Alcune fonti rivelano che c’è stato un contatto importante con Huawei, gruppo di telefonia che è già sponsor del Milan. Inoltre nel periodo delle vacanze di Natale c’è stata la stretta con un grande gruppo finanziario cinese.

Fininvest e Silvio Berlusconi vogliono capire a che punto è la raccolta dei 480 milioni di euro che erano stati pattuiti per chiudere l’operazione. Il vertice in Cina sarà decisivo. Se Bee Taechaubol dimostrerà di essere in fase avanzata con la firma dei contratti degli investitori, ci potrebbe essere un’accelerata verso il closing. Se invece il broker thailandese non darà le garanzie richieste, ci potrebbe essere un raffreddamento deciso della trattativa. In questo week-end dovremmo finalmente comprendere qual è la situazione, nel bene o nel male.

 

Redazione MilanLive.it