Kevin-Prince Boateng
Kevin-Prince Boateng (©Getty Images)

Quest’oggi a Milanello Adriano Galliani ha premiato Kevin-Prince Boateng per le sue 100 presenze con la maglia del Milan. Si era trasferito allo Schalke 04 nell’estate del 2013 dopo 98 presenze con i rossoneri e 17 gol all’attivo. Le due presenze accumulate contro il Carpi in Coppa Italia e contro la Roma in campionato. Sinora solo spezzoni di gara per il centrocampista ghanese. Lui stesso ha confessato a Sinisa Mihajlovic di avere nelle gambe non più di 30 minuti di partita. Anche domani nel match contro la Fiorentina a San Siro, Boateng si accomoderà in panchina, pronto a subentrare a partita in corso qualora la partita e il tecnico lo richiedesse.

Queste le dichiarazioni di Galliani ai microfoni di Milan Channel sull’arrivo in rossonero di Boateng nell’estate 2010: “Ero a Forte Dei Marmi e mentre parlavo con Preziosi, presidente del Genoa, dei Mondiali del 2010, mi disse che aveva preso Boateng, che io avevo avuto modo di vedere apprezzare molto con la sua Nazionale Ghanese. In 10 minuti siamo riusciti a portarlo dal Genoa al Milan. Lui comincia con noi il 28 agosto del 2010 in Milan-Lecce finita 4-0 e in tre anni il 28 agosto 2013 fa l’ultima partita nella prima vita al Milan con il PSV Eindovhen, dove segnò due gol, poi decise di andare via e quindi questa medaglia è qui da due anni e mezzo. Noi siamo molto contenti e penso sia molto contento anche lui. Finalmente sei ritornato quindi ti faccio l’in bocca al lupo e spero tu possa riceverne molte altre di queste medaglie”.

Questa la breve risposta di Boateng: “Sono molto contento, speriamo ce ne siano altre 100 ma su questo decide l’allenatore”.

 

Di seguito il tweet ufficiale della società rossonera con tanto di foto:

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it