Ibrahimovic-Milan, ritorno difficile: dipende dalla Champions

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILANZlatan Ibrahimovic è stato il sogno ricorrente della dirigenza e di tanti tifosi rossoneri nella scorsa estate, ma è rimasto tale. Lo svedese non si è mosso dal Paris Saint-Germain, dove è leader e giocatore più pagato della squadra.

Ma il futuro dell’ex attaccante del Milan è incerto, in virtù di un contratto che scade a giugno 2016. La sicurezza è che lascerà Parigi, desideroso di intraprendere una nuova avventura dopo quattro anni all’ombra della Torre Eiffel. Però è ancora complicato capire dove effettivamente potrebbe andare a giocare, le offerte non gli mancano e starà a lui a decidere. Sicuramente verso aprile o maggio svelerà la sua scelta, ma intanto tornano a circolare indiscrezioni che lo vorrebbero ancora a Milano.

Calciomercato Milan, il ritorno di Ibrahimovic e la Champions

Il Corriere dello Sport oggi scrive che il ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan non è affatto utopistico, seppur complicato. Al termine della sfida di Champions League tra PSG e Chelsea il calciatore ai microfoni di Mediaset Premium ha dichiarato: “Tornare in Italia? Mi mancano ancora 3 mesi qui, poi vedremo“. Non ha dunque chiuso le porta a un nuovo approdo in Serie A e Milano sarebbe una piazza ideale per lui. La città è molto gradita alla moglie Helena già dai tempi dell’avventura all’Inter, non è un mistero. Lei potrebbe avere un ruolo, seppur non decisivo, in questo rientro in Italia.

Il Milan per potersi assicurare Ibrahimovic, però, dovrà essere in grado di mettere sul piatto un’offerta economica importante contrattualmente. E ciò dipenderà soprattutto dalla partecipazione alla prossima Champions League, fattore che può attrarre sia Zlatan che altri calciatori di ottimo livello. Questa competizione garantisce introiti importanti ed è il massimo per ciascun club. Non sarà affatto facile per la squadra di Sinisa Mihajlovic, ma bisogna crederci e lottare fino all’ultimo. E potrebbe anche non bastare per convincere l’asso del PSG, magari più stuzzicato dall’idea di trasferirsi in un club in cui non ha mai militato nella sua carriera.

Secondo il quotidiano Tuttosport, un elemento come Ibrahimovic sarebbe il leader ideale per il gruppo rossonero. Per carattere, esperienza e tecnica viene visto come la stella che può far compiere un salto di qualità importante anche dal punto di vista mentale. Inoltre ci si chiede quale sarebbe il potenziale realizzativo con una coppia fortissima composta dallo svedese e Carlos Bacca. Però ora è presto per farsi illusioni.

 

Redazione MilanLive.it