de sciglio carrasco
Mattia De Sciglio e Ferreira-Carrasco (getty images)

Un paradosso in casa Milan di nome Mattia De Sciglio; il terzino nato e cresciuto calcisticamente proprio a Milanello non sta vivendo proprio il suo miglior momento della carriera durante la gestione Sinisa Mihajlovic, che al momento lo considera solo un’alternativa sulle fasce difensive e nulla più. Stasera infatti, nel match contro il Torino, il classe 1992 partirà ancora una volta dalla panchina, con Ignazio Abate e Luca Antonelli preferiti come titolari.

L’inviato di Sky Sport a Milanello, ovvero Peppe Di Stefano, ha spiegato proprio il paradosso di cui sopra legato al momento particolare di De Sciglio: “Alcuni giocatori del Milan quando vanno in Nazionale si trasformano e si sentono più a loro agio. Uno di questi è proprio De Sciglio, che quest’anno continua a giocare molto poco e quando è stato chiamato in causa, contro il Genoa ad esempio, non ha fatto vedere nulla di eccezionale. Per Conte in azzurro invece è un punto fermo in vista degli Europei“.

In effetti De Sciglio durante l’era Antonio Conte nella Nazionale italiana ha giocato spesso e volentieri, sia come terzino che come esterno fluidificante in un centrocampo a cinque. Il numero 2 del Milan tra l’altro è tra i pochi sicuri di andare agli Europei di Francia in estate, vista forse anche la carenza di altri terzini di talento nel panorama calcistico nostrano.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it