Berlusconi ci prova: Ibrahimovic leader del nuovo Milan

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Un sesto posto che al momento non garantisce ancora il ritorno in Europa, il cambio d’allenatore repentino e pieno di incertezze, una società incapace di investire in maniera mirata e proficua. Per Silvio Berlusconi questo è uno dei momenti più complessi e grigi nella sua storia da presidente del Milan.

Per il suo trentennale alla guida del club si sarebbe aspettato risultati e obiettivi decisamente migliori, ma ora dovrà rimboccarsi le maniche e provare a spegnere l’incendio mediatico che è esploso nei pressi di Casa Milan. Come? Magari con uno sforzo sul mercato che possa almeno riavvicinare i tifosi.

Calciomercato Milan, Berlusconi ‘tenta’ Ibrahimovic

E questo sforzo, secondo il Corriere dello Sport, si chiama Zlatan Ibrahimovic. Sempre e solo lui, il nome unico secondo i media italiani ed esteri che riaccenderebbe la passione del tifo milanista dopo anni di stenti ed incertezze tecniche. Lo svedese, uno dei fautori dello scudetto del 2011, era stato già tentato un anno fa, quando il Milan aveva provato a raggiungere le sue esigenze tramite l’agente Mino Raiola, transazioni terminate ad agosto con un nulla di fatto. Ma nella prossima estate Ibra si troverà senza squadra vista la scadenza di contratto imminente con il PSG.

Il fortissimo attaccante classe ’81 ha abbandonato ormai le velleità Champions, visto che anche quest’anno non ha aiutato la sua squadra a superare i quarti di finale, vista l’eliminazione di martedì contro il City. Dopo questa delusione Ibrahimovic potrebbe partire e lasciare Parigi senza alcun rancore e cercare un altro club europeo per continuare la carriera. Berlusconi spera che sia il Milan la sua prossima scelta, un ritorno in pompa magna che però avrà bisogno anche di un enorme investimento sul suo ingaggio. 1,5 milioni netti al mese sono troppi soldi per le casse rossonere, ma la spinta dei familiari e la prospettiva di tornare nella ‘sua’ Milano potrebbero aiutare una trattativa che ad oggi appare comunque impossibile.

 

Redazione MilanLive.it