adriano galliani
Adriano Galliani e il figlio Gianluca (©Getty Images)

Che il rapporto tra Adriano Galliani e la Curva Sud del Milan si sia rotto è fatto ormai noto da qualche anno. I motivi specifici che hanno portato a questa situazione dopo un periodo in cui le due parti sembravano andare d’amore e d’accordo (basti pensare alle celebrazioni davanti al ristorante Giannino verso il dirigente quando portò Mario Balotelli in rossonero la prima volta) non si conoscono precisamente.

Allo storico amministratore delegato del club viene imputata l’incompetenza nel saper svolgere il proprio lavoro, in particolare quando si tratta di intervenire in sede di calciomercato nella costruzione della squadra. Soldi sperperati, parametri zero di dubbia utilità e il ricorso ai soliti amici per fare acquisti.

Da anni a San Siro ogni tanto si vedono contestazioni nei confronti del braccio destro di Silvio Berlusconi e anche ieri sera in occasione di Milan-Carpi non sono mancate. Dopo un’ora di partita, infatti, dalla Curva Sud si sono sentiti cori come “Galliani vattene!” oppure “Galliani uomo di m***a!“. Un invito non troppo velato ad andarsene da una società in cui lavora da 30 anni.

 

Redazione MilanLive.it