Giacomo Bonaventura e Sala
Giacomo Bonaventura vs Sala (©Getty Images)

Una delle opzioni aritmetiche della gara riguarda la possibilità che sia proprio Verona-Milan la partita potenzialmente in grado di condannare aritmeticamente alla retrocessione in Serie B l’Hellas Verona. Se i veneti perdessero o pareggiassero, sarebbero in B, stante il -10 o -9 nei confronti del Carpi a 3 giornate dalla fine, con gli emiliani che hanno scontri diretti favorevoli. La Storia ricorda che il Milan ha perso due scudetti al “Bentegodi”: quello clamoroso del 20 Maggio 1973, perdendo 3-5 all’ultima giornata e quello del 1989/90, perdendo 1-2 alla penultima di Campionato.

L’Hellas Verona è una delle 3 formazioni che segna di meno con giocatori entrati a gara in corso nella serie A 2015/16; appena 1 centro, come Atalanta ed Hellas Verona.

Il Milan è ancora a porta chiusa nell’era-Brocchi: i rossoneri, infatti, non subiscono gol da 205’, ossia dalla rete di Pogba al 65’ di Milan-Juventus 1-2 del 9 aprile scorso. Poi si contano i residui 25’ di quella gara e le intere contro Sampdoria (1-0 a Marassi) e Carpi (0-0 in casa).

Milan in flessione: i rossoneri hanno vinto una sola volta nelle ultime 7 giornate di campionato, 1-0 a Marassi sulla Sampdoria; nelle altre 6 partite si contano 3 pareggi ed altrettante sconfitte.

 

Fonte: Acmilan.com