Casa Milan
Casa Milan (©Getty Images)

In questo momento di delusione e rabbia per i tifosi del Milan una delle notizie più liete sarebbe quella di una cessione del club. In tal senso il Corriere dello Sport conferma che c’è una trattativa avanzata tra Fininvest e la famosa cordata cinese di cui si parla da diversi giorni. Non più quella rappresentata da Mr. Bee Taechaubol, ormai fuori dai giochi, ma un’altra.

Questo gruppo di investitori intende acquistare per 700-720 milioni di euro il Milan, prendendo subito possesso il 70% delle quote e il restante 30% entro un anno. Non siamo ancora al dentro o fuori decisivo, ma non ci manca poi molto. Come sempre, sarà Silvio Berlusconi a dover prendere una decisione finale.

Ufficialmente non è ancora nota la composizione di questa cordata cinese. La certezza è che l’advisor se ne sta occupando è l’italo-americano Sal Galatioto con la sua GSP (Galatioto Sports Partners). Secondo quanto risulta al Corriere dello Sport, però, ci sarebbero delle conferme sulla presenza di Robin Li. Si tratta del sesto uomo più ricco della Cina, con un patrimonio da 13,6 miliardi di dollari. Non ci sono state ancora smentite da Oriente finora.

Questa settimana sarà interlocutoria perché le parti hanno preso tempo. Il gruppo cinese ha chiesto garanzie sul reale stato dei conti del club. Invece Fininvest ha chiesto alla GSP di Galatioto di rivelare l’identità degli offerenti, così da poter valutare le potenzialità economiche di questa cordata. Silvio Berlusconi vuole lasciare il Milan in buone mani, a soggetti solidi e che possano garantire un futuro luminoso ai colori rossoneri. Una volta appurato ciò, il presidente potrebbe dare il via libera.

 

Redazione MilanLive.it