Silvio Berlusconi Adriano Galliani
Silvio Berlusconi e Adriano Galliani (©Getty Images)

Il Corriere dello Sport di oggi aggiorna la situazione riguardo la tanto chiacchierata trattativa che vede al centro della disputa le quote di maggioranza del Milan. La holding Fininvest è già in piena discussione tra cavilli e burocrazia con la cordata proveniente dalla Cina che è pronta ad acquisire il 70% del club rossonero e successivamente anche l’intero pacchetto azionario dalle mani di Silvio Berlusconi.

Il presidente del Milan ha ancora alcuni dubbi e situazioni da risolvere, ma nel frattempo già da ieri in un noto studio legale di Roma è partita la trattativa serrata, una sorta di maratona dialettica tra gli avvocati di Fininvest ed i legali del gruppo cinese, appoggiato dall’advisor italo-americano Sal Galatioto. Per ora vige un patto di riservatezza su quelle che saranno le primissime intenzioni, ma tutto fa presagire che si possa arrivare in tempi brevi ad una iniziale firma per un patto d’esclusiva, che anticiperà il closing definitivo previsto per giugno.

Vari i cavilli ancora da risolvere nella trattativa, soprattutto per Silvio Berlusconi, che non avrebbe voluto cedere immediatamente la maggioranza del suo club sportivo di proprietà. Il Cavaliere ha paura di sparire dalla scena pubblica, ora che ha passato il testimone delle altre aziende familiari ai propri figli e che in politica è costretto ad un ruolo secondario. A lui resta la gestione del Milan, ma di questo passo dovrà lasciare il timone anche della squadra tanto amata e vincente in passato.

 

Redazione MilanLive.it