Barbara Berlusconi
Barbara Berlusconi (foto dal web)

Se del parere dei media e della maggioranza dei tifosi non si cura, forse del parere di una delle sue figlie potrebbe interessarsi. Silvio Berlusconi è ancora molto combattuto all’idea di cedere la maggioranza del Milan all’ormai nota cordata cinese che da settimane ha presentato la proposta dal valore complessivo di 720 milioni di euro. Il patron però potrebbe essere convinto da una voce a lui molto cara.

Come scrive Tuttosport quest’oggi, Barbara Berlusconi, attuale amministratrice delegata dell’area commerciale del Milan, ha dato parere estremamente positivo alla futura cessione delle quote rossonere, tra l’altro in accordo con la sorella maggiore Marina, leader della holding di famiglia Fininvest. Lady B avrebbe detto sì virtualmente facendo un ragionamento puramente economico e tecnico, lasciando da parte i sentimenti per la squadra di calcio che da 30 anni fa parte delle aziende Berlusconi e che ha fatto sognare centinaia di migliaia di tifosi.

Ora i supporter che spingono per la cessione delle quote, sperano che Barbara possa far ragionare più di altri papà Silvio, vista anche l’ampia conoscenza personale dell’economia orientale, territorio sul quale la giovane dirigente del Milan ha spesso lavorato per cercare di incrementare i ricavi per brand e merchandising del club rossonero. Nonostante rischi anche lei il posto in società, la Berlusconi sarebbe dunque propensa per un netto sì all’avvento cinese.

 

Redazione MilanLive.it