bacca niang
Carlos Bacca e Mbaye Niang (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Oltre al calciomercato in entrata, il Milan dovrà fare anche un lavoro importante per quanto riguarda le cessioni. Non solo per fare cassa (soprattutto nel caso in cui Silvio Berlusconi decidesse di non cedere le quote di maggioranza alla cordata cinese), ma anche per sfoltire la rosa e privarsi di calciatori non idonei alla causa rossonera. Quelli che hanno più mercato sono sicuramente gli attaccanti: attualmente, nessuno dei cinque in rosa può davvero essere considerato incedibile. In caso di offerte importanti, i rossoneri le prederanno certamente in considerazione. La redazione di Calciomercato.it ha fatto il punto della situazione.

Calciomercato Milan, nessun attaccante è incedibile

Partiamo dal miglior marcatore di questa stagione: Carlos Bacca. Arrivato dal Siviglia per 30 milioni l’estate scorsa, ha messo a segno ben 18 reti. Numeri importanti soprattutto se consideriamo i tanti problemi nella costruzione della manovra della squadra rossonera. Nel caso in cui dovesse arrivare una proposta superiore a quella spesa un anno fa, la società di via Aldo Rossi potrebbe vacillare e pensarci seriamente. Recentemente si è parlato di un interessamento del Bayern Monaco di Carlo Ancelotti.

In Luiz Adriano, invece, il Milan vede un’occasione d’oro per fare un’importante plusvalenza. Acquistato per 8 milioni, a gennaio era stato venduto ad un club cinese per quasi 15. Non è da escludere che nelle prossime settimane possa arrivare una nuova proposta dall’Oriente. Praticamente certi sono gli addii di Mario Balotelli e Jeremy Menez: il primo tornerà al Liverpool (ma solo di passaggio), mentre il secondo ha qualche offerta dalla Francia.

Analizziamo ora la situazione legata a M’baye Niang. A gennaio si era fatto avanti il Leicester con un’offerta da 14 milioni: a causa del recente infortunio, i rossoneri non hanno potuto valorizzarlo come avrebbero voluto e potuto. Per lui è stato fissato il prezzo di 15 e si prenderanno in considerazioni solo offerte pari o superiori. Diversi club europei hanno già fatto dei sondaggi, ma qualche possibilità di permanenza c’è ancora.

 

Redazione MilanLive.it