Pelé: “Potevo giocare nel Milan. Maldini è stato un grande”

Pelé (©getty images)
Pelé (©getty images)

La Gazzetta dello Sport di oggi ha avuto l’onore di pubblicare un’intervista esclusiva al grande Edson Arantes do Nascimento, noto a tutti come Pelé. Il brasiliano, considerato da molti il calciatore più forte della storia, è sbarcato in Italia per presentare il film che racconta parte della sua vicenda umana e sportiva ed ha rilasciato un’intervista molto interessante sul calcio dei suoi tempi e su quello odierno.

Il grande ‘O Rey’, così è sempre stato soprannominato dai suoi connazionali, ha svelato anche un retroscena che avrebbe fatto impazzire i tifosi del Milan; pare infatti che Pelé, quando giocava in patria con il Santos, avesse ricevuto un’allettante proposta proprio dal club rossonero: “Real o Atletico? Sono due squadre molto forti, anche se oggi avrei giocato più nel Barcellona di Neymar. Quando militavo nel Santos ho ricevuto offerte da squadre spagnole, ma avrei anche potuto giocare nel Milan“.

Pelé inoltre ricorda una sfida a Milano proprio contro il club rossonero: “Spesso mi ricordano quella partita con Trapattoni che mi marcò stretto e mi mise in difficoltà, ma per me non fu nulla di memorabile solo un’amichevole. Era un buon calciatore, molto difensivo. Mi attaccava sempre e ad un certo punto ricordo di avergli detto: ‘Vai a giocare!’. Del Milan ho ammirato molto Paolo Maldini, è stato un grande calciatore“.

 

Redazione MilanLive.it