Silvio Berlusconi Yonghong Li
Silvio Berlusconi e Yonghong Li (Photo by Xh Sports)

MILAN NEWS – Non è stata fatta ancora completa chiarezza sugli investitori cinesi che compreranno il Milan. Però ci sono delle certezze che riguardano le figure di punta della cordata.

Si tratta di Yonghong Li e della Haixia Capital, società legata al Governo di Pechino tramite la SDIC (State Development and Investment Corporation). Carlo Festa de Il Sole 24 Ore sul suo blog The Insider scrive che i partecipanti alla cordata saranno definiti meglio nei prossimi giorni e potrebbero aumentare.

Yonghong Li e la Haixia Capital dovrebbero avere il 15% ciascuno della Sino-Europe Sports Investment Management Changxing , la società veicolo creata per compiere questa operazione. Non viene escluso che il primo possa aumentare le proprie quote quando sarà completata la squadra degli azionisti. Tra i vari soci dovrà anche essere stabilito un regolamento inerente la gestione del club, per evitare incomprensioni.

Festa spiega chi è Yonghong Li: “Un imprenditore che ha effettuato diverse operazioni in Cina: e’ a capo della holding Jie An De., scatola quasi vuota con dentro solo azioni di una società quotata. Ha fatto affari in Asia comprando e rivedendo aziende, come ad esempio con il private equity internazionale Cvc. In Sardegna Yonghong Li si e’ presentato con il suo braccio destro Han Li. Avrebbe acquisito le azioni del Milan proprio con la sua holding Jie An De. Resta da capire quali siano le sue disponibilità finanziarie“. Ovviamente se lui e altri sono riusciti a convincere Fininvest vuole dire che hanno dato garanzie economiche importanti. Però non risultano dati ufficiali su patrimoni, fatturati eccetera.

Sempre sull’uomo d’affari cinese il giornalista poi aggiunge: “E’ l’uomo forte attorno al quale ruota ora tutta l’operazione: semi-sconosciuto alle cronache finanziarie, starebbe valutando lui gli altri investitori da affiancare ad Haixia Capital e sempre lui avrebbe deciso di escludere, almeno per ora, dalla cordata Steven Zhen e Sonny Wu, con il fondo Grs Capital, i due investitori dati all’inizio come capofila. Infine, Yonghong Li avrebbe valutato in modo positivo la figura professionale di Marco Fassone, ex-manager e direttore generale dell’Inter, ora advisor ma che potrebbe essere il nuovo amministratore delegato del club rossonero“.

 

Redazione MilanLive.it