Anwar El Ghazi
Anwar El Ghazi (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILANAnwar el Ghazi da gennaio 2016 è un nome costantemente accostato al Milan. Anche nell’ultima estate si sono diffuse alcune indiscrezioni sul suo possibile approdo in rossonero.

I problemi di budget del club di via Aldo Rossi hanno impedito che l’operazione potesse concretizzarsi. Nove mesi fa era stata la sfumata cessione di Luiz Adriano in Cina a privare la società dei fondi necessari. Mentre nella sessione estiva tra mancate vendite e scarsi fondi non è stato possibile lanciare un assalto deciso. L’esterno olandese classe 1995 è rimasto all’Ajax, dove in questa stagione potrebbe consacrarsi definitivamente.

Calciomercato Milan, El Ghazi era stato bloccato da Galliani

El Ghazi può, comunque, tornare ad essere un obiettivo del Milan nei prossimi mesi. Un attaccante esterno servirebbe a Vincenzo Montella. E con l’arrivo dei cinesi come proprietari del club, non è escluso che un investimento possa essere fatto proprio su questo ragazzo.

Intanto calciomercato.com ha svelato un retroscena molto interessante. Pare infatti che poco dopo metà luglio Adriano Galliani avesse bloccato il giocatore per alcuni giorni. Ciò grazie agli ottimi rapporti con gli agenti di El Ghazi, di cui è Jorge Mendes a curare gli interessi. Il sondaggio effettuato con l’entourage del calciatore aveva consentito di creare una corsia preferenziale. L’Ajax, però, chiedeva 17-18 milioni di euro per chiudere l’affare. Il Milan era pronto a spenderne 14/15.

Poi è successo che, visto il buon rendimento di M’Baye Niang e Suso, si è deciso di concentrare gli sforzi nell’acquisto di un centrocampista. Galliani ha prima dato la caccia a Rodrigo Bentancur e poi ingaggiato José Ernesto Sosa e Mario Pasalic. Così El Ghazi è stato momentaneamente accantonato, ma rimane un nome gradito pure ai cinesi. E’ giovane, ha talento e ha margini di crescita notevoli.  Prossimamente il gioiello dell’Ajax può tornare ad essere un obiettivo concreto del Milan, che nel frattempo lo farà seguire da uno scout.

 

Matteo Bellan – www.milanlive.it