Manuel Locatelli
Manuel Locatelli (©getty images)

MILAN NEWS – Proprio come Gianluigi Donnarumma, in molti erano convinti che anche Manuel Locatelli avrebbe fatto lo stesso percorso. Le premesse erano ottime, con la promozione in prima squadra dopo l’addio di Antonio Nocerino e il debutto contro il Carpi con Cristian Brocchi in panchina. L’ex talento della Primavera rossonera, poi, non ha trovato più spazio e, per ora, non ha avuto occasioni con Vincenzo Montella se non nelle amichevoli pre-stagionali.

Ma Locatelli non perde la concentrazione: “Se il mister mi chiamerà in causa, mi farò trovare pronto. Ieri ci ha parlato, ci ha detto delle cose importanti. Dobbiamo rimboccarci le maniche e fare meglio“, ha detto ai microfoni di Milan TV a margine di un evento per l’inaugurazione di un campo da calcio in un oratorio. “Perdere brucia a tutti, eravamo arrabbiati. C’è rammarico per come sono andate le cose“.

Il giovane centrocampista, classe 1998, ha due idoli: “Pirlo e Totti, spero fortemente di diventare come loro“. Infine, un commento sulla Nazionale under19: “Orgoglioso di esserne il capitano. Europeo esperienza importante, è stato bello arrivare in finale. Devo allenarmi al massimo con Milan e farmi trovare pronto“.

 

Redazione MilanLive.it