Franck Kessié
Franck Kessié (©getty images)

MILAN NEWS – E’ una delle rivelazioni di questo campionato, l’ennesimo talento che i dirigenti e gli scout dell’Atalanta hanno saputo scovare dal nulla. Franck Kessié è il sorprendente capocannoniere dell’attuale Serie A, con 4 reti messe a segno in altrettanti incontri. Personalità da vendere, tanto da aver calciato il rigore della vittoria bergamasca domenica contro il Torino nonostante non fosse lui l’uomo designato a calciare i penalty.

Scovato dalla piccola società ivoriana Stella Club e prestato la scorsa stagione al Cesena, Kessié è maturato incredibilmente, come dimostrano anche le dichiarazioni da uomo fatto e completo rilasciate oggi alla Gazzetta dello Sport. Le grandi del campionato sono già tutte pazze di lui, ma fin da quando era bambino il talento dell’Atalanta aveva ricevuto alcune proposte di un certo rilievo.

Il suo futuro poteva essere juventino, ma i sogni del 19enne erano ben altri: “Se sono stato vicino alla Juventus? Dopo il Mondiale Under 17 nel 2013 i bianconeri mi volevano, anche se non ero neanche maggiorenne. Da piccolo però ero tifoso del Milan, guardavo spesso le loro partite. Che giocatore era Shevchenko“. Insomma Kessié non nasconde l’ammirazione per i colori rossoneri e per il prestigio di una squadra storicamente vincente. E chissà che in futuro non possa coronare il sogno di giocare nel Milan lui stesso.

Redazione MilanLive.it