Vincenzo Montella
Vincenzo Montella (©Getty Images)

MILAN NEWS – Per capire se questo Milan sia già all’altezza per competere almeno tra le prime cinque del campionato di Serie A servirà attendere almeno una decine di gare stagionali. Lo disse Vincenzo Montella agli albori di questa annata, ma in realtà vista la ricchezza del calendario rossonero, basteranno probabilmente le prossime tre sfide per comprendere a che livello è il suo Milan. Dopo aver affrontato due squadre alla portata (Torino e Udinese), una nettamente superiore (Napoli) e una possibile outsider insidiosa (Sampdoria), la formazione di Montella è attesa da ben tre scontri diretti di fila.

Come scrive la Gazzetta dello Sport in due settimane il Milan affronterà Lazio e Sassuolo in casa e la trasferta intermedia contro la Fiorentina, dunque tre formazioni che hanno lo stesso obiettivo dei rossoneri: qualificarsi per le prossime competizioni europee, presumibilmente per l’Europa League. Saranno tre prove decisive e ravvicinate per la banda Montella, che in realtà sta cercando ancora una sua precisa identità e che già domani contro la Lazio potrebbe nuovamente variare la propria formazione di base alla ricerca di una stabilità pura.

Montella è intenzionato a continuare con il lavoro psicologico delle ultime settimane: mescolerà le carte, darà maggiori certezze a chi finora ne ha avute poche e viceversa. La panchina per Carlos Bacca a Genova, poi decisivo a partita in corso, è l’esempio più eclatante. E non sono escluse nuove variazioni a sorpresa in questo filotto di partite che disegneranno il reale cammino e le ambizioni più veritiere per questo Milan.

Redazione MilanLive.it