Sonny Wu
Sonny Wu (foto dal web)

MILAN NEWSCarlo Festa de Il Sole 24 Ore tramite il blog The Insider fornisce nuovi aggiornamenti sulla cessione del Milan.

Il giornalista riprende la notizia di Tuttosport inerente ai presunti contatti in corso tra Sonny Wu e Yonghong Li. Secondo lui è difficile capire quanto siano concreti e che possibilità ci siano di arrivare a un accordo tra loro. Accordo inerente la raccolta del 420 milioni di euro necessari per chiudere l’acquisto del 99,93% delle quote del club.

I due non sono in ottimi rapporti dopo che il capo della GSR Capital è stato estromesso dalla cordata di cui invece Yonghong Li è attualmente “leader”. Pare esserci un riavvicinamento adesso. Alcune fonti confermano la trattativa in corso, altre no. Vedremo se Sonny Wu tornerà ad essere della partita.

Festa spiega che gli acquirenti cinesi per comprare il Milan usufruiranno di prestiti da parte di banche. Solo una parte minoritaria della somma sarà di equity, ovvero appartenente agli investitori. Si tratterebbe pertanto di un’operazione finanziaria. Le banche verrebbero ripagate con una futura quotazione in Borsa oppure con l’ingresso di nuovi soci.

Intanto su Yonghong Li pure in Cina sono emersi dubbi. Visto che si tratta di un uomo d’affari poco conosciuto e non di un miliardario di fama internazionale. Non pare abbia relazioni dirette con il Governo di Pechino. La stessa Haixia Capital, società semi-statale, sarebbe scesa in campo in cordata con Yonghong Li per il Milan con un fondo sottoscritto da privati.

Infine Festa scrive che i soldi verranno trovati e il closing avverrà. Complicato comprendere adesso la provenienza dei soldi, però le autorità italiane andranno informate. Le norme FIGC e Lega Calcio impongono di comunicare chi sono gli azionisti di un club. Inoltre c’è una legge inerente l’antiriciclaggio di denaro, pertanto serve trasparenza.

 

Redazione MilanLive.it