Antonio Barreca Alessandro Crescenzi
Antonio Barreca e Alessandro Crescenzi (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILANAntonio Barreca è senza dubbio una delle sorprese più piacevoli di questo inizio di campionato. Partito come riserva di Cristian Molinaro e di Danilo Avelar, è poi riuscito a diventare titolare grazie ai problemi fisici dei due compagni.

Sinisa Mihajlovic non si è fatto troppi problemi a dargli fiducia, anche perché lui è sempre propenso a lanciare giovani. Basti chiedere a Gianluigi Donnarumma per avere conferma. Il 21enne torinese ha disputato buone gare contro Pescara e Roma. In particolare contro i granata ha stupito, mettendo in difficoltà uno come Mohamed Salah. L’allenatore granata ha già dichiarato: “Se continua così, con umiltà, diventerà uno dei migliori terzini sinistri italiani”. Intanto il ragazzo è nel giro della Nazionale Under 21 e lavora per poter approdare un giorno in quella maggiore.

Calciomercato Milan, occhi su Barreca del Torino

Secondo quanto rivelato oggi da Tuttosport, tre club importanti della Serie A hanno messo gli occhi su Barreca. Si tratta di Milan, Juventus e Roma. Già a inizio estate, quando il talento era in bilico tra Torino e Cagliari, avevano effettuato dei sondaggi. E pure il Sassuolo ci aveva fatto un pensierino. La società di Urbano Cairo, però, alla fine si è tenuta il proprio gioiello e adesso se lo gode. L’interesse delle big è sempre presente, ma il prezzo è destinato a salire se le prestazioni continueranno ad essere di ottimo livello.

Il Torino vuole blindare contrattualmente Barreca. I contatti con l’agente Marcello Bonetto sono già avviati. L’idea è di proporre un nuovo accordo della durata di cinque anni con adeguamento dello stipendio (oggi di 100 mila euro). Le parti dovrebbero trovare un’intesa abbastanza facilmente e in tempi rapidi. Il direttore sportivo Gianluca Petrachi è al lavoro, perché non vuole assolutamente rischiare di perdere un talento così. Il Milan e le altre società interessate, comunque, lo continueranno a seguire e visionare.

 

Redazione MilanLive.it