Marco Fassone
Marco Fassone (©getty images)

MILAN NEWS – E’ in partenza da Milano direzione Pechino il futuro direttore generale rossonero Marco Fassone. Il dirigente scelto dalla Sino-Europe Sports per ricostruire dalle fondamenta la società ha in programma un viaggio decisivo prima della chiusura dell’operazione, per fare chiarezza sulle strategie e rapportarsi con gli investitori cinesi.

L’idea di Fassone è quella di partire nelle prossime ore e di rientrare entro il prossimo week-end. Vorrebbe portare con sé alcuni rappresentanti della Sino Europe Sports e degli investitori. Silvio Berlusconi, rientrato da New York, li dovrebbe poi ricevere ad Arcore. Il presidente avrà le ultime rassicurazioni e garanzie sull’affare e i progetti futuri dei cinesi.

L’attenzione, come scrive il Corriere dello Sport, va più che al closing previsto per novembre e su come agiranno dopo le firme i manager cinesi che diverranno proprietari del Milan. La promessa di investire 350 milioni di euro in quattro anni dovrà essere confermata con i fatti, ma l’impressione è che maggior parte di questi soldi serviranno all’amministrazione della società, che da sempre vive su spese molto importanti.

Dopo i primi 100 milioni di caparra versati, il 20-21 ottobre ci sarà visibilità sull’equity (oltre che sul debito). E novembre dovrà avvenire il versamento dei 420 milioni mancanti a Fininvest per acquistare il 99,93% delle quote. Nella fase successiva al closing bisognerà valutare come i nuovi proprietari faranno fronte alla situazione debitoria (220 milioni) del club. Come accennavamo in precedenza, molti dei soldi garantiti dai cinesi serviranno per la gestione economico-finanziaria del club. In chiave calciomercato saranno fondamentali gli introiti commerciali. Fassone in Cina andrà anche alla ricerca di sponsor che possano finanziare il Milan. Inoltre sia lui che la futura proprietà dovranno preso decidere cosa fare con San Siro. Soprattutto considerando che l’Inter ha già deciso di investirci.

 

Redazione MilanLive.it