Adriano Galliani
Adriano Galliani (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – La Serie A si ferma ancora per gli impegni delle Nazionali, ma prima c’è ancora una giornata da giocare. Il Milan, alle 15 di oggi, affronta il Palermo nel caldissimo Renzo Barbera. Una sfida da non sottovalutare, nonostante i tanti problemi dei rosanero. Per i rossoneri sarà importante vincere per affrontare la sosta con maggior serenità in vista del derby contro l’Inter del 20 novembre.

Adriano Galliani, come di consueto, ha parlato prima dell’inizio della partita ai microfoni di Premium Sport. Ecco le dichiarazioni dell’amministraotre delegato: “La squadra è la più giovane, fino ad oggi siamo delle venti la più giovane, è fondamentale, tanti italiani e cinque convocati, con Montolivo sei. E’ una buona cosa, al di là di come andrà oggi, ci sono tante cose positive“.

Galliani dice la sua su Manuel Locatelli: “Tendo a minimizzare, altrimenti ho il timore di dargli troppe speranze e ali. Locatelli deve crescere, lo farà, ma una volta c’era bisogno di più tempo, ora con un po’ di partite buone sei già da Nazionale. Sta facendo benissimo, ma non carichiamolo di troppe responsabilità. Il merito è di Mauro Bianchessi che riuscì a strapparlo all’Atalanta, si capiva che sarebbe diventato importante“.

C’è un’atmosfera diversa rispetto all’anno scorso, anche se le statistiche di Sinisa Mihajlovic e Vincenzo Montella non sono così diverse: “Ogni stagione fa storia a sé, c’è più serenità e tranquillità, Montella è un grande come lo è Mihajlovic. Le annate sono diverse, i calciatori rendono in maniera diversa. Faccio i complimenti a Sinisa, sapevo che era bravo“.

 

Redazione MilanLive.it