Vincenzo Montella
Vincenzo Montella (©Getty Images)

MILAN NEWS – Impossibile non esaltarsi dopo un’altra vittoria di questo Milan sorprendente, non ancora bello da vedere, ma cinico, concreto e con uno spirito di squadra da far invidia a chiunque. Vincenzo Montella sa però che manca ancora un pizzico di allegria in un ambiente ormai abituato da anni a notare i difetti e non accontentarsi mai. Il tecnico rossonero però, dopo la vittoria difficile ma meritata sul campo del Palermo, non vuole affatto vedere il bicchiere mezzo vuoto e godersi la sosta per le nazionali in assoluta serenità.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, Montella a fine partita ha risposto per le rime a chi gli chiede delle difficoltà di un Milan come detto non proprio esaltante per il gioco espresso: “Io vorrei invece sottolineare la forza mentale di questa squadra, che ha meritato la vittoria. Siamo partiti benissimo, abbassando molto il Palermo e facendo girare bene la palla. Siamo passati meritatamente in vantaggio, ma dopo ci siamo poco alla volta accomodati, abbiamo abbassato il ritmo e non possiamo permetterci di giocare con sufficienza. La nostra qualità avrebbe dovuto venir fuori maggiormente. Dopo il pari per fortuna ci siamo svegliati: questa partita la volevamo vincere e il successo è pesante e meritato“.

Il tecnico rossonero non vuole sentir parlare di fortuna o di casualità nei risultati che sta ottenendo: “Come allenatore sono orgoglioso della reazione, nella ripresa abbiamo giocato col furore che volevo vedere. C’è chi sostiene che sono un allenatore fortunato, ma la fortuna è la conseguenza delle tue convinzioni“. Ed infine l’entusiasmo deve portare il suo Milan a guardare molto in alto: “Se siamo da Champions? Ora bisogna sognare l’Europa che conta“.

Redazione MilanLive.it