Mario Pasalic
Mario Pasalic (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILANMario Pasalic, dopo settimane di anonimato, è riuscito a guadagnarsi spazio nel Milan. Vincenzo Montella gli ha prima concesso uno spezzone di partita contro il Pescara e poi lo ha schierato titolare a Palermo.

Il croato ha destato impressioni positive. Posizionato da mezzala sinistra ha mostrato di saper stare bene in campo, di avere attitudine agli inserimenti e una buona gestione del pallone. Vedremo se il mister rossonero gli darà fiducia anche nel derby, oppure se riporterà Giacomo Bonaventura in mediana per rimettere M’Baye Niang come esterno offensivo. Probabile che il 21enne nato a Magonza si riaccomodi in panchina, pronto a subentrare eventualmente.

Calciomercato Milan, Pasalic sarà acquistato?

Il fatto che Pasalic si sia guadagnato la fiducia di Montella ha subito alimentato voci in merito a un possibile acquisto a titolo definitivo del giocatore. In estate il croato è arrivato dal Chelsea con la formula del prestito oneroso con diritto di prelazione. Calciomercato.com svela nel dettaglio le cifre dell’operazione: 800.000 euro di parte fisse già versati nelle casse del club londinese, 100.000 euro di bonus in caso di approdo del Milan in Europa League che diventerebbero 200.000 se venisse centrata la qualificazione alla Champions League.

Non è previsto alcun diritto di riscatto, anche se Adriano Galliani aveva provato ad inserire l’opzione. Antonio Conte, infatti, ha posto il proprio veto. Pasalic gli piace come centrocampista e lo sta monitorando, nell’ottica di riaccoglierlo a fine stagione. Però la società rossonera si è garantita un diritto di prelazione in caso di futura cessione. Se il Chelsea vorrà vendere il calciatore, sarà il Milan il primo club informato.

Sempre calciomercato.com spiega che Montella vorrebbe puntare sul croato. Però non sarà semplice concretizzare un’operazione di acquisto definitivo. Un anno fa il Monaco, che aveva preso Pasalic in prestito, provò a inserire un diritto di riscatto a 15 milioni e il Chelsea rifiutò. Comunque i rapporti tra le due società sono buoni e forse un accordo si potrà trovare. Molto dipenderà dal rendimento del 21enne talento e dalla volontà di Conte.

 

Redazione MilanLive.it