Alessio Romagnoli
Alessio Romagnoli (©Getty Images)

MILAN NEWS – La difesa del Milan nel derby girerà tutta attorno alla forma smagliante di Gabriel Paletta, il quale, a parte due gare saltate per squalifica, è uno dei pochi del reparto rossonero a non aver mai avuto grossi stop fisici o muscolari. Il resto sarà un’incognita fino all’ultimo, visto che in settimana i piani di Vincenzo Montella sono stati resi più complicati da alcune situazioni non proprio edificanti.

Il tecnico, come scrive la Gazzetta dello Sport, è costretto a scegliere il partner difensivo di Paletta in una sorta di ballottaggio a tre: la prima scelta al momento è Gustavo Gomez, centrale classe ’93 in buona forma fisica ma leggermente affaticato dai ritardi nello scalo aereo per il ritorno dal Paraguay a Milano. Il calciatore sudamericano però pare aver dimostrato di essere in salute e motivato all’idea di giocare da titolare il suo primo derby della Madonnina. Poi c’è Alessio Romagnoli, colui che sarebbe stato titolare al 100% se durante l’amichevole Italia-Germania non si fosse fermato per un problema all’adduttore.

Romagnoli probabilmente dovrà saltare la sfida, ma restano flebili speranze di rivederlo in campo con un recupero-lampo a sorpresa: il centrale di Anzio se tra la rifinitura di oggi e il risveglio muscolare di domani dovesse migliorare sensibilmente allora si potrebbe pensare anche ad un suo utilizzo dell’ultima ora. La terza chance infine si chiama Cristian Zapata, ma tra i centrali a disposizione è quello che ha meno possibilità, essendo fermo da luglio scorso, da quando si è operato alla caviglia dopo la Coppa America.

Redazione MilanLive.it