Bandiera cinese
Bandiera cinese (©Getty Images)

MILAN NEWS – La nuova entrata in scena di Silvio Berlusconi, dopo un lungo periodo di silenzio, ha rimesso nuovamente in discussione il closing con i cinesi. Solo una settimana fa, prima del derby, c’era la convinzione che l’affare si chiudesse il 13 dicembre in occasione dell’Assemblea dei soci convocata da Fininvest. In realtà, stando a quanto detto anche dal presidente nelle ultime ora, c’è la concreta possibilità che i cinesi chiedano una proroga, forse di un altro mese e mezzo. L’ex Premier sembra disposto ad accettare l’ennesimo slittamento.

Se veramente i cinesi non dovessero riuscire a chiudere l’operazione entro la fine del 2016, come scrive Il Giornale, bisognerà stabilire una strategia per il mercato. In estate ci ha pensato Fininvest con il piccolo investimento di 15 milioni per gli acquisti, quindi stavolta dovrebbe toccare invece ai futuri proprietari, magari in linea con le garanzie esposte a Fininvest in sede di trattativa (350 milioni da investire in tre anni). Questo, tra l’altro, porterebbe ad un’altra potenziale complicazione, perché per concludere eventuali arrivi ci vorranno le firme di Marco Fassone, Adriano Galliani e Massimiliano Mirabelli.

 

Redazione MilanLive.it