Andrea Belotti
Andrea Belotti (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Una delle note più liete del Milan di oggi, stabile al secondo posto in classifica, è il fatto che nell’undici titolare di Vincenzo Montella ci siano almeno 4-5 elementi giovani e italiani cresciuti nel vivaio rossonero.

Un sogno per Silvio Berlusconi, il presidente uscente che ha sempre auspicato di vedere un giorno una squadra totalmente italiana, dalla formazione rossonera di base.

Ed in futuro, anche con la cordata cinese come nuova gestione interna, il Milan potrebbe prendere ancor di più la forma di una piccola Nazionale, composta da calciatori giovani, nati nei confini italiani e di grandissima prospettiva. Un’idea al momento difficile da praticare ma non così impossibile secondo alcuni ultimi calcoli effettuati da La Repubblica quest’oggi.

Calciomercato Milan, 100 milioni per una formazione ‘azzurra’

Il Milan del futuro sarà totalmente italiano? Difficile dirlo, anche perché ad oggi alcuni degli elementi più importanti dell’undici titolare di mister Montella vengono dall’estero, come Suso o M’Baye Niang. Ma l’ipotesi di base si potrebbe concretizzare con un investimento da 100 milioni. La Repubblica parla di una sicura cessione di Carlos Bacca che potrà parzialmente finanziare l’operazione di completa italianizzazione del club rossonero, che proverà ad investire a quel punto sui talenti nostrani più in forma dell’ultimo periodo.

Gli occhi del Milan saranno principalmente puntati su Andrea Belotti, giovane e implacabile bomber del Torino e della Nazionale azzurra, valutato 50 milioni. Sarebbe il rinforzo ideale per l’attacco del futuro, mentre gli altri 50 saranno investiti sui tre talenti puri dell’Atalanta: il terzino Daniele Conti, il centrale Mattia Caldara e il mediano Roberto Gagliardini, tutti finora autori di una stagione pazzesca.

L’undici futuro dei rossoneri sarebbe il seguente: Donnarumma, Conti, Caldara, Romagnoli, De Sciglio, Gagliardini, Locatelli, Bonaventura, Suso, Belotti, Lapadula. Dieci italiani più un Suso ad oggi insostituibile, senza dimenticare altre importanti alternative azzurre come i vari Abate, Paletta, Antonelli, Montolivo e Bertolacci.

Redazione MilanLive.it