Home Milan News Milan, idee opposte fra Fininvest e SES: mercato bloccato

Milan, idee opposte fra Fininvest e SES: mercato bloccato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:25
Bandiera cinese
Bandiera cinese (©Getty Images)

MILAN NEWS – A causa del mancato closing del 13 dicembre con i compratori cinesi, il Milan è costretto ad accontentarsi di un mercato povero e a caccia di occasioni. I rossoneri si ritrovano nella stessa situazione dell’estate: vendere per comprare. E non è semplice.

La prima uscita dovrebbe essere quella di Luiz Adriano, direzione Spartak Mosca. Mancano soltanto visite mediche e annuncio per completare l’operazione. Intanto in entrata si valuta Gerard Deulofeu dell’Everton, che arriverebbe in prestito. Ma comunque la situazione vive una fase di stallo, come scrive La Repubblica, perché fra Fininvest e Sino-Europe Sports non c’è unità d’intenti.

Silvio Berlusconi continua a sognare il Milan tutto giovane e italiano, ma i cinesi hanno bloccato le trattative per Riccardo Orsolini dell’Ascoli e per i talenti dell’Atalanta (Mattia Caldara e Roberto Gagliardini in particolar modo). I futuri proprietari vogliono nomi importanti, magari di livello europeo, anche per facilitare il lavoro di sponsorizzazione. La SES sarebbe anche stata disponibile ad anticipare i soldi per l’acquisto di campioni già individuati da Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli (rispettivamente futuri ad e ds dei rossoneri), ma poi le trattative le avrebbe dovute condurre Adriano Galliani. Una convivenza impossibile…

 

Redazione MilanLive.it