Silvio Berlusconi Yonghong Li
Silvio Berlusconi e Yonghong Li (Photo by Xh Sports)

MILAN NEWS – Spuntano importanti novità in merito alla cessione del club di via Aldo Rossi ai cinesi. Il closing è stato ufficialmente posticipato al 3 marzo, ma sin qui Sino Europe Sports ha già pagato 200 milioni di euro di caparra.

Un’importante inchiesta di Calcioefinanza.it relativamente alla provenienza dei 200 milioni sopracitati, chiarisce ulteriormente la situazione. Il motivo dello slittamento del closing al 3 marzo è stato giustificato ufficialmente per questioni legate alle autorizzazioni da parte del governo cinese per l’esportazioni di fondi all’estero. Dunque la domanda che da diverse settimane in molti si sono posti è: da dove provengono i soldi già versati da SES a Fininvest?

I colleghi di Calcio e Finanza hanno avuto modo di consultare alcuni documenti ufficiali di società veicolo del gruppo Sino-Europe, dai quali si è riscontrato che ad emettere gli ultimi 100 milioni di euro versati lo scorso 13 dicembre è stata la Willy Shine International Holdings Limited, società off-shore che opera non ad Hong Kong, bensì nelle British Virgin Islands, uno dei paradisi fiscali più importanti al mondo.

La Willy Shine International Holdings, dunque, lo scorso 13 dicembre ha effettuato un prestito di 830 milioni di dollari di Hong Kong (circa 102 milioni di euro) a Rossoneri Champion, società veicolo creata da SES con sede nella capitale cinese, che ha permesso di pagare la seconda caparra alla holding di via Paleocapa. Non è ancora chiaro, infine, chi ci sia dietro i fondi alle Isole Vergini britanniche. Il contratto pubblicato in esclusiva da Calcio e Finanza è stato firmato per conto di Willy Shine International da parte di Ren Yubing, mentre per quanto riguarda Rossoneri Sport la firma è di Chen Huashan, ovvero uno dei collaboratori di Yonghong Li, presidente di SES.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it